Ti trovi qui: Home » Progetti » CAF

Common Assessment Framework - CAF

Il CAF, acronimo di Common Assessment Framework (Griglia Comune di Autovalutazione), è uno strumento di Total Quality Management (TQM) sviluppato in ambito europeo per favorire, nelle organizzazioni del settore pubblico in Europa, l'utilizzo di tecniche di gestione della qualità finalizzate al miglioramento delle performance. Il CAF considera l'organizzazione da diversi punti di vista contemporaneamente e si fonda sul principio che risultati eccellenti relativi alla performance organizzativa, ai cittadini/clienti, al personale e alla società si ottengono attraverso una leadership che guidi le politiche e le strategie, la gestione del personale, delle partnership, delle risorse e dei processi.

Tra il 2000 e il 2005 circa 900 pubbliche amministrazioni europee hanno utilizzato il CAF per migliorare la loro organizzazione. L'EIPA (European Institute of Public Administration) ospita un Centro Risorse CAF che, attraverso diverse attività e strumenti, sostiene l'implementazione del modello e nel valuta l'utilizzo. La banca dati CAF raccoglie le applicazioni del modello e casi di buone pratiche delle amministrazioni di tutta Europa.

Nel 2011 l'Università di Modena e Reggio Emilia ha partecipato, insieme ad altri 37 Atenei italiani, al Laboratorio CAF-Università , promosso dalla Fondazione CRUI, dal Dipartimento della Funzione Pubblica e dal MIUR. Il Laboratorio, finalizzato alla validazione (ovvero alla sperimentazione e verifica della adeguatezza) della versione del modello CAF per le Università italiane e alla sua applicabilità nell'ambito del processo di valutazione della performance organizzativa prevista dai disposti normativi del Decreto Legislativo n. 150/09, ha offerto agli Atenei partecipanti l'opportunità di approfondire il processo di autovalutazione con il metodo CAF apprendendo la metodologia e il processo di progettazione del miglioramento attraverso un percorso guidato di applicazione del CAF al settore Università. Il processo di autovalutazione è stato mirato ad evidenziare i punti di forza e aree di potenziale sviluppo dell'Amministrazione e si dovrà concludere con lo sviluppo di un apposito piano di miglioramento. Per la realizzazione del progetto è stato individuato unComitato di Autovalutazione coordinato dal professor Fausto Fantini e coadiuvato da un gruppo di supporto.